Le ceneri degli inceneritore di Acerra e San Vittore – Aggiornamento –

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasformaAntoine-Laurent de Lavoisier

Partendo dal presupposto che avete letto, espresso sin dall’alba dei tempi anche da personaggi come Anassagora e Democrito, quello che dobbiamo capire è che l’incenerimento dei rifiuti non è la soluzione al problema dei rifiuti .

Infatti se pensiamo che bruciare rifiuti sia qualcosa di positivo dobbiamo prima di tutto capire che stiamo bruciando risorse. Butteresti mai una tanica di benzina nel fuoco? E allora perché buttare plastica che deriva dal petrolio in un inceneritore?

Detto questo dobbiamo anche pensare che il problema dei rifiuti non si risolve bruciando proprio perché quel rifiuto si trasforma in altre sostanze, alcune disciolte in aria e altre che restano solide, infatti da ogni processo d’incenerimento avremo come risultato la CENERE

gli inceneritori producono tonnellate di

Grazie ad una nostra interrogazione avevamo scoperto che l’inceneritore di Acerra (NA) smaltiva parte delle sue ceneri in Provincia di Frosinone.

Mi ero preso l’impegno di approfondire il discorso sul traffico di ceneri. Specifico che il traffico delle ceneri, essendo questi rifiuti, è del tutto legale e normato da leggi specifiche, quindi questi approfondimenti non puntano il dito contro qualcuno, rimanendo naturalmente ferma la filosofia del Movimento 5 Stelle che non vede gli inceneritori come strumenti per risolvere il ciclo dei rifiuti.

A seguito della risposta di Galletti che parlava di 17 mila tonnellate di ceneri provenienti da Acerra che venivano smaltite in Provincia di Frosinone, abbiamo chiesto altri chiarimenti direttamente all’ISPRA

cosa è l'ispra

l’istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA) è un ente di ricerca italiano nato nel 2008.
Il Ministero dell’Ambiente vigila su questo ente.
svolge attività di ricerca e sperimentazione; attività conoscitiva, di controllo,monitoraggio e valutazione; attività di consulenza strategica, assistenza tecnica e scientifica,nonché di informazione, divulgazione, educazione e formazione, anche post-universitaria, inmateria ambientale, con riferimento alla tutela delle acque, alla difesa dell’ambienteatmosferico, del suolo, del sottosuolo, della biodiversità marina e terrestre e delle rispettivecolture

A distanza di qualche settimana l’ISPRA, cordialmente, risponde all’accesso civico ex legge 33/2013 (accesso che può fare qualsiasi cittadino) dandoci maggiori informazioni.

Non sappiamo ancora quali siano le aziende che trattano questo tipo di rifiuti. In genere queste ceneri vengono “inertizzate” cioè rese adatte ad essere smaltite in discarica e gli scarti riutilizzati in alcune produzioni come sottofondi stradali etc.

i CODICI CER delle ceneri di Acerra e San Vittore sono i codici
– 190111* – ceneri pesanti e scorie, contenenti sostanze pericolose
– 190112 – ceneri pesanti e scorie, diverse da quelle di cui alla voce 190111
– 190113* – ceneri leggere, contenenti sostanze pericolose
– 190112 – ceneri leggere, diverse da quelle di cui alla voce 190113

  • da acerra

    Nel 2015 sono arrivate a Ferentino ceneri con il codice 190112 (nulla nel 2014)

  • Da san vittore

    Nel 2014 e nel 2015 da San Vittore sono arrivate sia a Ferentino che a Patrica ceneri con il codice 190113*

Il tonnellaggio preciso purtroppo non si evince dal documento. Il fatto che arrivino queste ceneri, come già precisato, non comporta nulla di illegale.

Le ceneri vengono smaltite con un accordo tra chi le produce (inceneritore) e le aziende che le smaltiscono. In questi casi non c’è un ATO di riferimento.

Ciò che è importante è che in tutto questo ciclo vengano rispettate le norme per la tutela dell’ambiente e della salute. Come detto all’inizio nulla si crea e nulla si distrugge, tutto si trasforma, se si vigila seriamente sul ciclo dei rifiuti si evita che tutto si trasformi in malattie e inquinamento. Su questo continuiamo a vigilare e continueremo a cercare informazioni per rendere sempre più trasparente un ciclo dei rifiuti in Provincia di Frosinone che dopo l’operazione “Maschera” non appare così pulito come tanti dicevano

Comments

  1. Se da San Vittore sono partite per Ferentino e Patrica “ceneri leggere contenenti sostanze pericolose – di tipo 190113” vuol dire che nell’inceneritore di San Vittore si bruciano sostanze pericolose.
    Ma la cittadinanza che vive nelle vicinanze del termovalorizzatore è a conoscenza dei pericoli che si corrono nel vivere in quei luoghi?…

    1. Author

      Grazie Antonio per il ragionamento e la domanda. Infatti ho posto la stessa domanda al Ministero dell’Ambiente, considerando che l’inceneritore produce in proporzione il più alto numero di ceneri pericolose di Italia

Leave a Comment