GREEN ACT IN REGIONE LAZIO? BASTAVA VIETARE GLI IMPIANTI INQUINANTI

In Regione Lazio è arrivato il Green Act e siccome a noi non piace usare senza motivo termini inglesi da ora in poi lo chiameremo

LEGGE 402

COSA DOVREBBE FARE QUESTA LEGGE?

In una Regione normale questa legge dovrebbe normare gli aspetti ambientali del Lazio. In effetti si parla di ciclo dei rifiuti, di impianti per la generazione di energia elettrica, efficientamento energetico, risorse forestali etc.

Il problema è che lo fa in maniera approssimativa e molto spesso rimanda a criteri che adotterà la Regione più avanti.

Ma al di là di quello che contiene (che in alcuni casi è preoccupante) parliamo di ciò che non contiene

In questo articolo si parla di impianti a BIOMASSE, ossia quelle centrali che bruciano biomasse (materia organica come legno o mais) per produrre energia elettrica.

Queste centrali da tempo sono nell’occhio del ciclone perché inevitabilmente producono CO2 e soprattutto nanopolveri (PM10 etc)

Ricordiamoci che Frosinone da diversi anni è la città più inquinata d’Italia per quanto riguarda l’aria

Sempre nell’articolato si parla di Comuni appartenenti alla classe 1 cioè quei Comuni che hanno una pessima qualità dell’aria (la classe 1 è la più inquinata), praticamente quasi tutta la Ciociaria.

UNA REGIONE ATTENTA ALL'AMBIENTE E ALLA SALUTE AVREBBE MESSO UN DIVIETO DI COSTRUZIONE PER TALI IMPIANTI E NON DEI CRITERI PER LA LORO LOCALIZZAZIONE

CHE POI FA RIDERE QUELLO CHE HANNO SCRITTO NELL'ARTICOLO 

Affermano nel comma 1 che la realizzazione degli impianti "comporta un incremento delle emissioni di polveri sottili (PM10) e un conseguente superamento dei valori limite degli inquinanti"

Cioè loro, non io, non voi, scrivono già nell'articolo che questi impianti faranno superare i limiti previsti dalla legge

SOLO PER QUESTO MOTIVO, L'UNICA PAROLA CHE SI DOVREBBE LEGGERE SU QUELLA LEGGE È

vietiamoli

QUI DI SEGUTO UN VIDEO DOVE RIASSUMO QUESTO SCANDALO CHIAMATO GREEN ACT

Leave a Comment